CHIAMACI

039 661 2112

25

nov

2021

"Posto occupato": un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza

AVPS, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne, ha deciso di occupare una sedia all'hub vaccini, presente nel territorio, dal periodo 22 - 28 Novembre.

 

Il progetto nasce da un' idea di Maria Andaloro, editore della rivista online "La Grande Testata", per ricordare le donne vittime di violenza.

Ma perché questo titolo? A chi è destinato il posto occupato?

Maria Andaloro è partita dal desiderio di ribellarsi alla catena crescente di femminicidi che insanguinano le nostre città, così ha pensato di allestire un posto simbolico e di occuparlo per quelle donne che non ci sono più, non hanno più un ruolo nella società civile, perché uccise da un uomo.
Occupare un posto per loro, con un oggetto rosso, un mazzo di chiavi, un paio di scarpe rosse, una borsa, vuol dire richiamare il ricordo di tante donne, vittime di un amore malato, e non chiudere gli occhi di fronte ad una violenza che riguarda tutti noi, perché la loro morte è il segno del nostro fallimento, di una società che non ha capito in tempo e che non è intervenuta e si propone anche l'obiettivo di contribuire ad educare i ragazzi al rispetto delle relazioni di genere.

 

Qual è l'obiettivo della campagna?

Denuncia l'assenza di una donna che avrebbe potuto essere con noi. Quella donna manca in tutte le attività del quotidiano, poteva essere una mamma, una professionista, un politico. Il senso è di rendere questa assenza-presenza una memoria tangibile e un monito per non sottovalutare i sintomi della violenza, perché il femminicidio è l'ultimo atto estremo commesso sul corpo di una donna. Prima c'è la violenza verbale, psicologica e economica. Se chi è vittima di violenza non ha indipendenza economica probabilmente continuerà a subire, che è soprattutto vero se ha dei figli. Lì s'innesca anche la violenza assistita dei bambini che se pure non vengono picchiati vivono le relazioni violente dei genitori.

 

Gli uomini sono la causa della violenza sulle donne?

La violenza è un problema culturale. Infatti Posto occupato è una campagna contro la violenza, non contro gli uomini: non è il maschio il nemico, ma la cultura violenta. La violenza di ogni genere, non solo quella contro le donne. Le discriminazioni sono i semi della violenza, perché se vivi in un luogo brutto, ti imbruttisci. Se vivi in un luogo violento, respiri quel linguaggio.

Posto occupato offre delle soluzioni al problema della violenza sulle donne?

Non dà soluzioni, ma tiene alta l'attenzione al problema. Tutti i giorni e ovunque. Fa percepire che cosa significa vivere senza un pezzo della società. Dobbiamo lavorare sull'educazione, sulla prevenzione e sull'informazione giusta. Agire dopo non serve, punire non è una soluzione. Bisogna lavorare nelle famiglie e nelle scuole per dare un messaggio di rispetto dell'altro. Perché un bambino diventa un buon adulto se è a contatto con degli adulti buoni.

 

Lo Stato può proteggere le donne dal femminicidio?

È giusto fidarsi delle istituzioni perché è un proprio diritto essere protetti. Fa molta più notizia il reato, mentre non sappiamo quante donne sono state salvate dalle autorità, per una questione di privacy. Posto occupato è nato anche per lanciare un messaggio di fiducia verso le istituzioni. Perché quando si dice che una donna è stata uccisa benché avesse sporto denuncia, è un messaggio devastante per una donna che vorrebbe chiedere aiuto alle autorità

 

 

SCARICA LA LOCANDINA

 

05

mag

2022

Sostienici con il tuo 5x1000

  Chi più in alto sale, più lontano vede. Chi più lontano vede,...

LEGGI

04

mag

2022

Partecipa all'AVPS Grill Barbeque Party

AVPS Vimercate in collaborazione con Agrifoppa Azienda Agricola Oreno ha creato "AVPS Grill...

LEGGI

01

feb

2022

Cerchiamo Volontari con disponibilità diurna

Hai la possibilità di donare alcune ore del tuo tempo nella fascia oraria dalle 08.00 alle...

LEGGI

13

gen

2022

Servizio Civile Universale 2022: Fai la Domanda e Unisciti a noi!

  PRESENTA LA DOMANDA   Servizio Civile Universale 2022: le principali...

LEGGI

25

nov

2021

"Posto occupato": un gesto concreto dedicato a tutte le donne vittime di violenza

AVPS, per sensibilizzare l'opinione pubblica sul problema della violenza contro le donne, ha...

LEGGI

09

nov

2021

AVPS: Ultimo saluto ad uno dei nostri fondatori e amico Ciro Gasperoni

Venerdì 5 novembre si sono tenuti i funerali di Ciro "Cici" Gasperoni, tessera N. 1 della...

LEGGI

07

ott

2021

AVPS al REAS 2021

Anche quest’anno saremo presenti al Salone Internazionale dell'Emergenza – REAS...

LEGGI

21

giu

2021

Ricevute fiscali per donazioni

Cari amici,in molti ci avete chiesto la ricevuta per la donazione eseguita nel 2020, se ci fosse...

LEGGI

09

giu

2021

REGALA UNA NUOVA AMBULANZA AD AVPS!

Nel mese di aprile abbiamo rinnovato le convenzioni per il servizio di emergenza/urgenza (118) ed...

LEGGI

03

giu

2021

PROGETTO “PIANTIAMOLA!” partono i lavori al parco “UN ANNO PER RINASCERE"

Martedì 1 giugno, è stata firmata la convenzione per il parco del ricordo “Un...

LEGGI

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato sulle attività di AVPS